lunedì 9 dicembre 2019

Perchè fate figli se volete solo guardare il telefoniño? Que Viva Pietro Maso

Questo titolo non funziona bene perchè lo avevo pensato per il mio vasto pubblico ispanofono (per gli ispanofoni: ispanoablante).

Volevo dire che girare coi figli per i parchi ormai mi manda veramente in cappella dall'inizio alla fine. Già i nomi di merda che metette ai vostri figli vi dovrebbero fare vergognare in automatico ogni giorno che li vedete, alla mattina.
Che io dico un nome può piacere oppure non piacere, non ci stanno problemi. Puoi mettere i nomi di moda tipo matteo leonardo mattia riccardo francesco eccedera, oppure nomi meno modaioli come Cesare orazio amedeo aronne carlo ecced. Per le femmine sostituire nel primo gruppo aurora giulia gaia sofia greta e nel secondo giordana margherita esterina cecilia, ma sono tutti esempi.
Però ci stanno i due gruppi di ritardati, che poi si fondono nel terzo che per evitare le mie solite accuse di razzismo contro i negri chiamerò gruppo dei napoletani.


Primo gruppo: Nomi di merda che neanche esistono.
Certo, magari esistono pure in magiaro o in swahili, però tu non sei un ungherese nè uno swahili (deriva dal greco "SWA" significa "ne" e "HILI" significa "gro"). Allora non chiamare i tuoi figli Drago, Sole, Orwella (no Ornella, ho detto proprio Orwella), Noah, Prince, Raphael, Mael, Hope, Kevin. La lista sarebbe infinita, ma ho scritto solo i nomi sentiti di persona che mi suscitano dispregio. Io credo che il prossimo step del disagio sarà chiamare i figli con dei nomi simbolici tipo .;**<>, oppure un nome scritto a emoticon oppure direttamente il codice fiscale.
"Vieni qui .;**<>!"
Secondo gruppo: Fate pace tra marito e moglie, mortacci vostri
Sicuro ci possono essere delle visioni differenti, ma perchè dovete finire per fare tre nomi a vostro figlio? Pensate che a vostro figlio piacerà chiamarsi Roberto Fernando Marco più ovviamente cognome del Genitore uno e cognome del Genitore due, che se litigate per il nome, figuriamoci il cognome.
CHE POI TANTO LO SAPETE CHE LO CHIAMERETE SOLO COL PRIMO NOME, E TUTTI LO CHIAMERANNO SOLO CON UN NOME, MA PROPRIO TUTTI TUTTI. Io, ma pure voi, non ho mai chiamato sti figli di genitori disabili che ho incontrato in vita mia con più di un nome. Alle lementari avevo uno che si chiamava Dino Massimo, e io lo chiamavo Dino, ovviamente, come tutti, come la maestra, come gli altri compagni, ma soprattutto come lo chiamavano pure i genitori, mortacci loro.
Terzo gruppo: i napoletani
Vabbè, ovviamente ci sono i napoletani tranquilli che chiamano loro figli Ciro Esposito, e fin qui max respect, anzi, max respect. Ci sono invece i neonapoletani che con una crasi del cattivo gusto chiamano i loro figli Prince Olivier (primo nome si pronuncia in inglese, il secondo in francese), Lupo Wolf, e insomma avete capito, non voglio inventare nomi, pure qui pèreferisco pochi esempi ma realmente sentiti.

Conclusioni.
Ma che li fate a fare i figli? Non vi costa meno un cellurale di ultima generazione? State al parco, col figlio in carrozzino e guardate il cellulare. POi fate andare il figlio sugli scivoletti, e intanto voi guardate il celulare.
Io li vedo ai vostri pupi che vi fanno "Papà, guarda!!!" e voi non staccate la testa da quel cazzo di cellulare e rispondete "Bravo John Wayne Lorenzo", e allora vostro figlio prova a fare cose un po' più pericolose  per attirare l'attenzione, ma voi, niente, attaccati al vostro cellulare merdoso a ridere agli ultimi memi di Caffeina contro gli immigrati col Wifi. Finche vostro figlio non prova a buttarsi nel laghetto e voi dite "No no no no no non si fa, quante volte te lo devo dire?" UNA, UNA sola volta glie lo devi dire, brutto stronzo, ma guardando tuo figlio negli occhi, no giocando a Candy cras.
Oppure le mamme col cellulare sempre in mano, e non sia mai, che poi dicono al bimbo "Ma perchè ti metti sempre le mani in bocca?" E tu perchè non riesci a staccarti dal tuo cellulare der demonio?
Sempre a dire poi oh "Dario non fare questo, Dario non fare quello, non si fa, non salire, non scendere, non urlare, non parlare, non muovere le mani, non toccare la bimba, non salire sui gradini, non fare lo scivolo di schiena, non fare il ponte tibetano, non rispondere alle botte, non alzare le mani, non ti togliere le scarper, non andare su quella giostra, non sudare, non giocare a pallone che fai rumore, non alzarti dalla sedia, non sporcarti i vestiti, non toccare le piante, non giocare coi bimbi grandi, non giocare coi bimbi piccoli, non ti avvicinare alla fontana, non toccare i giochi degli altri, non superare la fila, non giocare da solo, non dare confidenza a questo, non toccare quello, non toccare quell'altro."
Il tutto mentre state sempre attaccati a quel cazzo di cellulare che spero vi esploda nel culo. 1)Ma secondo voi, che cazzo devono fare i bambini, i quadri? 2)Ma che cazzo li portate a fare al parco se neanche li guardate e passate il tempo a lanciare anatemi e divieti a gente di 5 anni? 3)Ma che cazzo li fate a fare i figli se tanto sembrate avere più soddisfazione a mettere i like alle foto dei bimbi su facebook con sotto le frasi merdose?

Un giorno i nostri figli ci puniranno e faranno bene. Volevo mettere sotto una bella foto di Pietro Maso, ma mi piaceva di più questa perchè ho letto che ha fatto incazzarissimo le femministe americane.

    


 

martedì 24 settembre 2019

Il plebeismo

Iniziamo con le definizioni.
Dicesi "Plebeismo" l'anima dei vostri morti che il processi putrefattivo fa schioppare dentro alla tomba.

Io è per questo che odio Pasolini, ma almeno lui scriveva bene, quindi odio molto di più i plebeisti attuali.
Sono trasversali e bipartizan (Da "Bibba" eccetera, oggi non voglio fare troppo io semiotologo). Ci sono i plebeisti più di sinistra, che sono quelli che se un negro uccide 3 persone con un machete dicono "eh, vabbè, ma comunque lui è intriso in una cultura tipica della sua cultura, forse ha degli squilibri interni, io lo condanno pure, però però però". Se poi per esempio una donna (che per quelli di sinistra sono tipo dei negri o dei minorati mentali) fa apposta un incidente in auto col figlio di 4 mesi non assicurato al seggiolino, ma lui non muore, poi lo butta in una scarpata, ma lui non muore, poi gli confessa che è nato a Benevento, e lui non muore, poi lo insegue e lo finisce a sassate e bastonate e lo stronzo di un neonato finalmente muore allora il plebeista di sinistra dice "Eh, però ragazzi, non possiamo giudicare una donna post partum, potrebbe avere la depressione post partum, o la furia omicida post partum, e chi sono io per giudicare una persona che uccide un bimbo di 4 mesi con mazze e pietre?"
Il plebeismo di destra ovviamente è tipico del razzista ritardato, che quando un italiano spara a negri, filippini, filipponi, subasiani, machu picchu, teste vuote, banglasauri ecc se ne escono "Oh, avrà anche sbagliato, ma la gente è stanca, la gente vive rinchiusa in casa, la gente non siamo più padroni a casa nostra (magari vive in casa popolare pagata da me, ma vabbè), ormai i falsi profughi muscolosi col cellulare ci assediano e ci fanno le foto coi loro Ifon, e sollevano 130 chili di panca piana in faccia ai nostri figli fiacchi, non si spara alle persone, ma se potessi parlare liberamente (e ovviamente possono parlare liberamente) e se non mi censurassero (e ovviamente nessuno li censura) e se dire la verità non desse ai falsi buonisti perbenisti l'occasione di chiamarmi stronzo razzista (e ovviamente sono già degli stronzi razzisti ancor prima che qualcuno glie lo dica), io direi che ha fatto bene a sparare a quella feccia, fosse per me li metterei tutti al muro, questo non lo scriva però - risate, applausi, sipario.
Sembra però che tale plebeismo riguardi solo casi abnormi, invece il vero plebeismo è più strisciante, e si applica a cose molto piccole in cui chiunque è colpevole ma può abilmente svincolarsi e dare la colpa al sistema, ai politici, alle grandi corporation, ai savi di Sion, al capitalismo turbofinanziario globalizzato, all'alleanza tra fascisti e padroni, alla casta, insomma, al proprio personale babau autoassolutorio che ognuno di noi si inventa per potersi indignare liberamente.

Ora devo lavorare e finsico poi questo discorso che comprende anche parlare dei preti e dei ricchi nobili che dovremmo ringraziare (Greta Tennenbaum in primis) e ai bambini con nomi di merda accompagnati da genitori di merda al parco o alle feste .

torno subito

Eccomi, sono tornato.
Li mortacci vostri dicevo che tutto nasceva dall'inchiesta sui pirati del calcio, che dice che ci stanno 5 milioni di persone che avevano l'abbonamento craccato per vedere sky e Dazzon, zinne della Leotta incluse.
E volevo dirvi che io l'ho trovato. Ho trovato quello che mi ha detto:

Premessa: Certo, rubare è sempre una cosa peccato...
Svolgimento: ...però l'abbonamento a SKY e Dazzn è altissimo, è quasi un furto...
Parte su Robin Hood: ...e in fondo rubare ai ladri non è così male, non credi?...
Plebeismo level over 9000: ...pensa anche a chi ha una famiglia e deve portare il pane a casa per mettere insieme il pranzo con la cena...
Conclusioni: ...alla fine io credo non sia giusto che questa povera gente rischi addirittura il carcere o le multe in euro...

Vi evito i ragionamenti sulla primarietà del bisogno di vedere le partite col pregiatissimo commento tecnico di Adani, volevo solo dire che più che altro havete rotto il cazzo quando mi dite "Eh, pensa a chi ha una famiglia" ma perchè io non ho una famiglia? Ma perchè io non ho gli stessi bisogni di tutti i padri di famiglia, ovvero di farmi le pippe guardando Diletta Leotta mentre la mia famiglia non entra nella mia stanza credendo che davvero mi interessi guardare la partitissima Southampton - Andre the Giant? Certo che ce l'ho qusesto bisogno, e però pago.

Ultima cosa per ora è la saga dei sette figli.
La saga dei sette figli possono essere anche 5, o 8, non è quello l'importante, l'importante è il plebeismo delle famiglie numerose.

Stavo dicendo a un tizio che se aumentassero l'IVA che ora sta al 4% fino al 5% un chilo di pane aumenterebbe di poco meno di un centesimo. Risposta
"Ah! E ALLORA LE FAMIGLIE CON 7 FIGLI COME PENSI POSSONO MANTENERLE?"
Che io mi domando e dico, ma a parte Delrio, chi cazzo ce li ha 7 figli? Ma che motivazione è pensare che non si possa fare un cazzo che rischi di mettere in difficoltà le famiglie con 7 figli? Ma datene 3 in adozione a Bibbiano e vaffanculo, non è che possiamo essere ostaggi vostri. Tantomeno dei single senza figli che pur di avvalorare le loro stronzate tirano fuori la saga dei sette figli.

Nella prossima puntata parlo di  preti e dei ricchi nobili che dovremmo ringraziare (Greta Hohenstaufen in primis) e ai bambini con nomi di merda accompagnati da genitori di merda al parco o alle feste.


venerdì 26 luglio 2019

L'orrore dei bed en brecfast

Ci stanno ormai un sacco di scappati di casa ed incapaci di ogni tipo che tu gli chiedi "Cosa fai?" e loro ti rispondono che sono imprenditori.
Invece sono imprenditori nel senso che "Io gestisco un bed and breakfast"
Vuol dire che grazie al padre quadro del ministero che con la liquidazione ha comprato una casa a Mazzano oppure a Grottafenrata, oppure a Cerveteri (che dove va l'accento lo sa solo Dio) oppure a Pomezia, nelle case a venti minuti da Roma che poi non sono mai venti minuti da Roma
Aperta parentesid
(Pure sti vecchi che si comprano la casa e a 50 anni se ne vanno a vivere fuori città perchè dicono che ci sta l'aria buona, e non vogliono il traffico e lo stress di Roma, e poi a la mattina vanno a lavorare e intasano tutte le vie che entrano in città, e si fanno un'ora e mezza di traffico, tutti belli insieme che vogliono l'aria buona sulla Pontina, e poi al ritorno tutti ancora a ritornare nei posti col l'aria buona in queste colonne di merde incazzate che bestemmiano mentre sgasano due ore per fare 30 chilometri, ma poi se gli chiedi ma davvero pensi di aver fatto bene ad andare a vivere in questi posti di merda per fare una vita di merda e tornare sempre a Roma per fare una cosa decente che nel tuo paesino la cosa più bella che ci sta è la messa la domenica e una volta all'anno una di ste fiere a cazzo di cane, la sagra del pane, la sagra della pasta al pomodoro, la sagra del panino co la merda, la sagra del prosciutto di Parma, la sagra dell'olio di palma, la sagra dell'olio di Parma o del prosciutto di palma, la sagra delle ciliege che però in tutto il paese non ci sta un solo albero di ciliegia e ve le devono portare dall'Ecuador, insomma ti dicevo, questi poi si convincono che davvero hanno fatto bene a rintanarsi a Civita castellana, a tumularsi a Passo Corese o a intombare la propria esistenza a Sambuci o Ciciliano, perchè ancora con questa stronzata dell'aria buona che però passi almeno 5 ore della tua giornata dentro una macchina in mezzo al traffico.)
Chiusa parentesid
E insomma hanno lasciato a questi imprenditori una casa di merda che poi è diventata un bad and brekfest, anzi i più imbecilli dicono "Ho un airbienbi" identificandosi con una piattaforma (deriva del greco, Piatta, cioè blatta, e Forma, che significa nel cervello) che vabbè lascia stare, poi divento troppo intellettuale.
E tutta sta generazione con la patente D+K dell'imbecillità passa il tempo a gestire americani con la panza e negri del sudestasiatico che gli imboccano in casa a gruppi di due per vendergli u prodotto scadente a 5 euro di meno.
Alcuni imprenditori, con vermi carnivori in tutto il sistema nervoso, spesso si credono pure che trammite il loro erbienbi potrebbero scoparsi turiste affamate di cazzo. I più arditi te lo raccontano pure, facendoti credere che sia vero davvero, che loro davvero ci credono, poveracci.
e come dicevo tempo fa adesso abbiamo città svuotate, alberghi che fanno concorrenza abbassando i prezzi e offrendo un servizio di merda, gente che ormai c'ha paura di tutto perchè non ha nemmeno un vicino di casa, solo filippini, tedeschi, cinegri in ferie e russi vestiti a merda che parlano la loro lingua terzomondista. E prezzi di affitti per la gente normale che aumentano a bestia salvo che non voglia andare a vivere nei paesini fuori città in cui la dignità viene venduta in cambio di un secchio di pomodori sammarzani.
E chi viene quindi ad abitare in queste case di semicentro e prima periferia che ognuno di noi affitta ai turisti perchè oh, io faccio il mio interesse mica devo pensare in generale, a quello ci pensano i politici? Esatto, ci vengono ad abitare solo i bangla e i cinesi stipati in 7 per metro quadro, e poi la colpa sarebbero sempre loro, ste merde che vivono i 7 per metro quadro. Tu merda che l'affitti a prezzi imbarazzanti perchè "Oh, sennò trasformo in un bederbreest e faccio ancora più soldi".
Vabbè guardate, non mi va di continuare.

Vi dico solo che da un po' sotto casa mia, dove io e i miei amici giocavamo a pallone da bambini, ci giocano a cricket dei cinegri pakistano altaici. Uno che ci giocava con me 30 anni fa buoni mi ha detto "Hai visto un po', ormai solo stranieri ci stanno". e infatti vogliono pure scrivere nel regolamento di condominio che non si può giocare a crick.
Ma io vi dico che dovremmo ringraziare sti stranieri che almeno un po' continuano a far vivere le città, che fosse per noi -che i bambini li teniamo solo in casa, o in piscina, o in palestra, o al campo, che se vanno per strada non sia mai che passa qualcuno e se li incula- sarebbero dei cimiteri popolati solo da criminali e turisti dei vostri bed and Fassbinder del cazzo.
Peraltro il mio ex amico neanche ha figli, quindi
ah, quindi volevo pure dire una cosa.
Se volete fare i patrioti contro i negri vi giuro a me sta bene, però dovete fare almeno 2,1 figli. Perchè sotto i 2 figli virgola 1 non riuscite nemmeno a sostituire quelli che dipartono da questa valle di lacrime.
Quindi pochi cazzi, o fate 2,1 figli o vi fate andar bene i negri, tertium non Dux me lo sux.

Per finire volevo raccontarvi un storia bellissima. Festa dei 40 anni di un mio amico, una quarantina di invitati, quasi tutti colleghi, quindi dipendenti di grande azienda. Ecco, 40 adulti e 20 bambini.
Ci stiamo estinguendo, e raccontatevi ancora che la colpa è dei politici se voi non fate figli. Che la colpa è che siete poveri, mica come in Mali o in Niger dove fanno un botto di figli perchè lì lo stato gli dà gli assegni familiari in banane dopo il terzo figlio e per ogni neonato che non muore di diarrea entro il secondo anno regalano i cesti di pollo fritto del KFC e un cocomero.
La verità è che i figli sono una rottura di cazzo, e voi non volete rotture di cazzo.
Tranquilli eh, a me mi sta bene, basta che vi fate andar bene i nuovi italiani che giocano a cricket sotto casa, merde.


lunedì 25 febbraio 2019

Mobilifici e carnevali

Sono stato ieri, dopo anni, a un carnevale coi carri, le scuole di ballo, i goriandoli e tanti altri cazzi che non vi dico per brevità.
La domanda che vi faccio è: ma possibile che vi siete infrociti tutti così tanto in mia assenza?
Sti cazzo de carri erano un carro de cazzi, tutti maschi vestiti da strappona brasiliana, ma poi dico io almeno fossero stati uomini belli, che anche l'occhio voleva la sua parte (non è che serve per forza essere uominisensuali per preferire un bell'uomo a un boiler col pisello, in assenza di femmine).
Invece l'occhio non ha avuto nessuna parte, solo grassoni, vecchioni, gente sconfitta dalla vita su sti carri a fare la femfatal, e io li vedevo proprio negli occhi che erano proprio felici, erano tipo uomini che quando vanno in discuteca ballano 4 ore sperando di essere notati e invece diventano solo dei maiali sudati a fine serata li nota solo il loro dietologo che gli dice "Bravo, hai vinto un mappamondo!".
A me ho capito che i carnevali non mi divertono, le feste non mi divertono, e i posti dove la gente si divertono non mi divertono, però invece voi fate bene a divertirvi eh, non è che allora io per questo sono migliore di voi.
Io sono migliore di voi per altri motivi, su tutti perchè sono Zio Effe. (LMV)
Nei carnevali ci sta pure l'illusione per uomini brutti fracici e donne cesse che le maschere possano mascherare, invece vi dico io la VERITÀ, non è così.
Uno brutto si muove come un brutto, un bello si muove come un bello. Ci stava una scuola di ballo (vabbè, di ballo) tutta a tema brewer, e sotto alcuni matti a ballare. Affiancati ci stavano uno zombie brutto e un dracula bellissimo. In pratica lo zombo ballava benissimo, e il bello stava fermo. Però si capiva chi era il bello e chi no, e infatti se lo capisco io, buona camicia a tutti, quindi pure le donne se avevano voglia di fare sesso estremo sicuro lo chiedevano al dracula fermo, mica allo zombo. Però lo zombo nel suo ballare col mento retruso e gli occhi da pesce fracico, comprensivo di panzetta, sembrava divertirsi. Nel suo sguardo sognante ho intravisto il suo futuro prossimo, la sua notte, su un lettino a una piazza e mezza, da solo, a provare a dormire in posizione fetale appoggiato ad un cuscino bagnato di lacrime.

Giorni prima ero stato ad un mobilificio di qualità, e mi sono sentito male.
Perchè per me un tavolo che compro a sti mobilifici di merda dove vado io, compro il tavolo lo porto a casa e lo monto, dicevo un tavolo costa tra i 100 e i 400 euro e penso pure "Questo è uno bono". Invece sti tavoli costavano tipo 1600 euro, e ci stava tutto, erano molto meglio. Diciamo che la loro forza non era il prezzo, ma erano tavoli di prestigio.
E infatti rispetto ai negozi dei pezzenti ci stava tipo un decimo delle persone, pure meno.
I tavoli di prestigio che compravano i miei, e dicevano "Aiò questo tavolo compriamo, che 20 anni ci dura" (diceva mio padre di sangue nuragico).
Ma invece adesso non ce ne frega un cazzo che il tavolo duri 20 anni, e no perchè siamo più poveri, i miei erano più poveri di me.
Il discorso è che ormai 20 anni non ci dura manco na famiglia, quindi sticazzi del tavolo che dura 20 anni, che sennò poi quando divorziamo che facciamo, seghiamo il tavolo?

Quindi vabbè, tenetevi le vostre fluidità, io mi tengo la mia povertà ed i miei vestiti da uomo.

martedì 10 luglio 2018

Le serie TV hanno rotto il cazzo

Io mortacci vostri mi sono veramente rotto il cazzo delle serie TV, e pure di quelli che ne parlano.
Mo io da poco mi sono visto due serie, dice pure di successo boh, comunque mi piacevano. Una era Salvation, l'altra era The rain. Vabbè non vi spoilero (NOOOO NON SPOILERARE ZIO EFFE SENNO' MI BUTTO DAL BALCONE!!!!!, che se fosse vero che poi ti butti ti giuro ti racconterei tutta la trama, a parte il fatto che abiti al piano terra, pagliaccio).

Comunque mi sono piaciute, ma finiscono di merda.

E finiscono di merda perchè hanno avuto successo, e quindi devono fare la seconda stagione, e poi la terza, la quarta, eccetera fino a che il pubblico non si rompe il cazzo allora faranno due puntate in cui riannodano tutti i fili a cazzo di cane e provano a spiegarti tutto facendo le figure di merda tipo il finale di Lost.
Io mi sono veramente rotto il cazzo, mortacci vostri. Avete una storia da raccontare? Va bene, mi siedo e la guardo. Ma non potete ricattarmi che se mi piace allora non finisce.
Oppure la fate finire perchè gli attori costano troppo.

In tutti i casi voi non mi state raccontando una storia, mi state sollazzando, e state vedendo fino a che punto potete tirare la corda. Allora magari nella terza stagione non avete più un cazzo da dire quindi entra in scena il cugino mongoloide del protagonista che ha avuto le illuminazioni nell'infanzia ed ha poteri predittivi. Oppure nella quarta appare un mostro marino che poi si scopre che era quello che ha ucciso Johnathan, perchè anche se Frediano era stato condannato dal tribunale in realtà è stato un errore giudiziario, e Frediano in galera ha incontrato un pedofilo dal cuore tenero che gli ha predetto che sarebbe tornato ad abbracciare il figlio che non ha mai avuto.

E quindi si inventano cazzate per procrastinare la conclusione di una storia che poteva finire 40 puntate fa.

Non va bene, io spero che vi muoia il cane, stronzi.

giovedì 24 maggio 2018

La musica dei giovani

Fate sempre a tempo a dire quanto fa schifo Young Signorini, che vi fa rimpiangere Rovazzi, che vi fa rimpiangere i tunz tunz, che vi fa rimpiangere Stocazzo ecc ecc fino a tutti i musicisti che i vecchi hanno detto che facevano cagare, a partire dal Jazz a finire alla forma più bassa di vita e di musica che è ovviamente Vasco Rossi.

Volevo oggi parlare del tema della sicurezza che sicuramente il nostro nuovo presidente Duca Conte.
Da ragazzino come tutti giocavo sotto casa, eccetera, pure se i crimini erano molti più di ora. Però ci guardava il macellaio Giorgio, o il barrista Pino, ed ogni persona di tutta la mia via era grossomodo autorizzata a prendermi a schiaffi se facevo l'asino.
Ora invece siamo tutti negri.

Come i negri vengono in Italia e sono soli e non si fidano di nessuno, anche noi non ci fidiamo di nessuno, non parliamo con nessuno, perchè ci sono troppi negri e perchè soprattutto odiamo tutti.

Tutti i fighi scrivono almeno una volta nella vita che loro IO ODIO TUTTI, mica discrimino, ecc ecc.

Ci stiamo tutti innegrendo, siamo senza radici come i negri e quindi ci fa tutto paura. Non parli con Bangla, non parli col vicino, non parli con nessuno, e poi il bimbo lo porti solo ai gonfiabili, che se gioca sottocasa poi hai paura che se lo inculano. Che negli anni 80 i pedofoli non ci stavano, sono tutti diventati deviati nel 1997, e hanno cominciato a mettere le mani di dietro ai pupi.

Avete paura perchè odiate tutti, non vi fidate di nessuno perchè siete gente di merda di cui non è bene fidarsi.

Poi volevo dirvi che presto uscirà il mio gruppo musicale che si chiamerà LA GRANDE SIMPATIA DI ZIO EFFE

mercoledì 4 gennaio 2017

Il discorso di fine anno di Zio Effe

Buona sera a tutti,

visto che ormai qualunque stronzo fa i discorsoni di fine anno (vabbène Mattarellum, ma poi pure Salvini, Grillo, Natalino Balasso, dai Balasso) allora ho deciso che ci sono le condizioni per far io il discorso di fine anno. Mo lasciate perdere il giorno in cui lo pubblico, fate i sicuri che l'ho scritto al 31.

Intanto volevo dirvi che io a Natale ho regalato solo dei set per fonduta.
Perchè si sta creando un cerchio, e avevo capito che prima o poi il set per la fonduta mi sarebbe capitato, quindi regalando a tutti i possibili regalatori questo regalo di merda

Diciamolo
Il set del cazzo per la fonduta, con le forchettine da frocio con sotto il fuocherello da caricare con l'alcol etilico che ci dovresti mettere formaggio o cioccolato o qualunque schifo che puoi liquefare (dal greco licuedo+fare significa fare schifo al cazzo), cioè, ma davvero esiste qualcuno al mondo che a casa sua invita gente che odia talmente tanto da fargli mangiare le carote, le fragole, le carni, i pesci, tutti intinti nel formaggio a centro tavola, tutti insieme come le bestie?
Ditemelo perchè la cosa davvero mi manda in cappella. Io se odio così tanto una persona non la invito a casa.
Fatemi sapere se qualcuno di voi gradisce davvero che gli regalino un set per fonduta, che ancora me ne avanzano 4. Li ho presi su Amazon, in culo ai piccoli negozietti che rischino la chiusura.

I piccoli negozietti per fare i regali di Natale, per far sopravvivere il piccolo commerciante che non ha il bancomat, non accetta carte di credito, non mi fa la fattura, se gli chiedo se posso fare una cosa mi risponde "EEEEEEEEEEEEE come faccio...."
Dicevo, senza dilungarmi, in culo ai piccoli negozietti.

In questo discorso volevo però parlare dei vostri amori di merda.
Prendiamo due persone, si conoscono, si vogliono baciare, allora scopano. Allora quello che vorrebbe una storia subito dopo dirà "Oh, tranquillo eh, io non voglio una storia, non voglio obbligarti a niente, stiamo bene, tutto ok, una cosa easy" E invece non vuole, però l'altro sente questo, e magari anche lui voleva una storia, ma sentendo questa filippica inusitata risponde "No no certo, easyssima (si legge Isis), niente impegno, tranquilla".
E alla fine entrambi arrivano a 45 anni e si mettono a frequentare i corsi di cucina, di carteggio, di sestante, le crociere sul Lino, i corsi di tanghi, le riunioni in parrocchia, si iscrivono al PD e altre stronzate del genere solo per incontrare gente, e se quando lo fa un uomo è veramente patetico, quando lo fa una donna è veramente patetica.

Ora su Facebook ho visto una foto che dice che quando incontri qualcuno che ti scopa il cervello, allora non lo lascerai più. Io vi giuro vorrei gettare merda su ste frasi senza senso che scrivete senza vergogna, vi prego di commentarla voi infatti, che io ho ancora un minimo di dignità.

Alcuni come proposito dell'anno nuovo avranno anche quello di iniziare a praticare uno di quegli sport che poi, al fin fine, ti deve prendere male.
Cazzo ne so, se giochi a calcetto il mercoledì, giochi e sticazzi.
Perchè invece dovete fare gli sport da presa a male?
esempio tipico è il ciclismo, o l'arrampicata, o fare l'arbitro, o fare il nuoto agonistico a 40 anni, o diventare un runner (che è diverso di andare a correre) o peggio ancora fare il fit walking.

Che tu ti compri una bicicletta che costa come come tre stipendi, e inizi ogni sabato e ogni domenica a correre lungo l'Aurelia come un coglione, rischiando pure di morire. Poi ti iscrivi a una società polisportiva di uomini schifosi e donne senza costrutto che organizza le gare più ridicole, la Ladispoli-Tolfa, la Civitavecchia-Civitanova, la Torrevecchia-Torrenova, il giro dei laghi, la strapinerolo e cazzate del genere, e quindi non ti si incrocia più per tutta la stagione, perchè tu devi fare ste gare patetiche, che solo dopo anni ti accorgi che ti dovevi vergognare a usarle come motivo per non avere una domenica libera.
Che dopo un po' tua moglie spera che tu in realtà vada a puttana perchè è molto più dignitoso un marito mignottaro che un marito ciclista fallito ritardato.
Che una sera arrivi dalla tua famiglia e gli dici "Il 27 Marzo vi porto tutti a Valencia!!!" e ormai pure il tuo gatto sa che se organizzi un viaggio è perchè ti sei iscritto alla maratona di Valencia, che paghi 200 euro per una pettorina di plastica, arrivi 156esimo con un dignitosissimo 3.18, e intanto tua moglie sta scopando col marito di un'altra maratoneta ritardata nell'albergo da altissima stagione, e devi ringraziare il cielo se non ti è esploso il cuore, mortacci tua sei un geometra con la panza e ti bombi di efedrina per fare il tempone alla maratona, come se servisse a qualcosa.
Di quelli che fanno l'arbitro neanche ne parlo, e i migliori sono quelli che scelgono la carriera di arbitro degli sport ridicoli, tipo pallavolo femminile, arbitro di ping pong, arbitro del tennis che poi come massima ambizione, in cambio di 50 domenica all'anno di umiliazioni, avranno l'onore di fare i raccattapalle di linea agli internazionali di Roma.
Fatevi la vostra corsetta, la pedalatina, arrampicate con calma, passeggiate dove volete, ma perchè dovete farvela per forza prendere a male? Ve lo dico io perchè, perchè siete dei cazzo di ricchi annoiati, li mortacci vostri un'altra volta.

Non ho molto tempo, devo fare le lenticchie, allora vorrei concludere dicendo che Vasco Rossi muore nel 2017, giocatevelo al totomorti.